• 04/02/2016

ADDIO MAGGIOR TUTELA

gennaio 2018, una data da tenere a mente

ADDIO MAGGIOR TUTELA

ADDIO MAGGIOR TUTELA 1024 429 Elvio Boeri

Non è ancora chiaro quando, e parlando di luce (e gas) è davvero bizzarro, tutte le utenze ancora in “maggior tutela” dovranno accedere obbligatoriamente al mercato libero. In un primo momento di parlava di giugno 2016 mentre ora pare che il passaggio sia slittato al mese di gennaio del 2018.
Si tratta di un cambiamento davvero delicato, specie per i consumatori che non hanno modo di informarsi e cadono spesso nelle mani di personaggi senza scrupoli come, per intenderci, molti dei quali già da qualche anno girano per condomini mietendo vittime soprattutto tra le persone più anziane. Si spacciano spesso per incaricati della stessa società con cui i malcapitati hanno il contratto e parlano di errori di fatturazione o propongono sconti per farsi aprire la porta e chiedere di visionare la bolletta. Consiglio: non mostrate mai le bollette al primo che passa e nemmeno al novantanovesimo. Nessuna società manda in giro qualcuno per fare dei controlli e tanto meno per applicare sconti.

Ma che cosa significa maggior tutela?

Il mercato cosiddetto tutelato è quello in cui la tariffa viene stabilita dall’AEEGSI (Garante per l’Energia) e varia ogni trimestre sulla base dell’oscillazione dei prezzi di diversi elementi come per esempio il costo del petrolio e via dicendo. Questo significa che ogni tre mesi i prezzi subiscono qualche ritocco. Il mercato di Maggior tutela non è quindi da considerarsi più o meno vantaggioso rispetto al mercato cosiddetto libero che, al contrario, può stipulare contratti a prezzi fissi per un certo periodo di tempo che in genere non supera le due annualità. Certo occorre informarsi e capire se la società a cui ci si affida è più o meno seria. Per fare questo su internet è sufficiente affidarsi a un motore di ricerca e inserire il termine “problemi” prima del nome della società di cui si cercano informazioni.

E ora qualche domanda e risposta:

Cambiare fornitore di energia prevede dei costi?
Al momento no ma mai dire mai.

Cambia la qualità della luce o del gas?
Non cambia per il semplice motivo che il passaggio da un fornitore a un altro non prevede interventi sugli impianti che restano gli stessi, così come i contatori.

Di chi posso fidarmi?
Non certo del primo che ti telefona o che si presenta alla tua porta spacciandosi per qualcuno che non è… Usare un po’ di diffidenza nei confronti di chi suona alla tua porta o ti chiama al telefono può metterti al riparo da brutte sorprese.

SITO DELL’AUTORITA’ GARANTE

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

La tua attività

Domande?

I dati saranno utilizzati esclusivamente per rispondere a questa richiesta. Procedendo con l'invio, dichiari di aver letto e di accettare le condizioni POLICY COOKIE
ACCETTO