• 15/02/2016

QUELLI DEL MENO 30%

TI TELEFONANO PROMETTENDOTI L'IMPOSSIBILE

QUELLI DEL MENO 30%

QUELLI DEL MENO 30% 1024 429 Elvio Boeri

Mi chiedo se ancora esiste qualche fortunato che sia esente dal ricevere via telefono le offerte più fantasmagoriche che un comune essere umano si sognerebbe mai di ricevere in vita sua. No, vero? Siamo nati tutti con la camicia!

Quando squilla il telefono fisso è quasi matematico che a chiamarti non sia un amico o un parente e se per caso durante il giorno hai la fortuna di essere fuori casa, sai già che appena aprirai la porta e varcherai la soglia, o mentre sei lì lì per sederti a tavola e gustarti la cena, o peggio mentre la cena te la stai preparando, ecco che una Maria con accento del Kazakistan o giù di lì, è pronta a svelarti le meraviglie della nuova offerta di questa o quella compagnia telefonica o di luce e gas. Il più delle volte, lo confesso, taglio corto e dico subito che non mi interessa ma ieri pomeriggio avevo un po’ di tempo e…

LA TELEFONATA

“Buongiorno sono Luca e la chiamo dalla AEM di Torino, parlo con il signor Elvio?”
“In persona Luca, da dove ha detto di chiamare?”
“Dalla AEM, Azienda Elettrica Municipale di Torino…”
“Mi dica”
“Lei è stato per anni un nostro cliente e come tale ha diritto a rientrare in AEM a condizioni particolari…”
“Non mi dica! Anzi, si spieghi meglio…”
“Come ex cliente AEM le propongo un’offerta a cui non può dire di no”
“Lei mi racconti e io le dirò che cosa ne penso… però a suo rischio e pericolo”
“Ah ah ah, lei è proprio simpatico. AEM non le farà pagare le perdite”
“Che perdite?”
“Le perdite di rete!”
“Ah, davvero! E detta in soldoni quanto risparmierei?”
“Almeno il 30%”
“WOW! Intende dire che la bolletta mi costerebbe il 30% in meno?”
“Sicuro, proprio così”
“E mi dica… i prezzi a Kilowatt?
“Solo 6,9 centesimi!”
“Senza distinzione tra fasce F1, F2 e F3?”
“Proprio così”…
“Accipicchiolina!”
“Fantastico vero?”
“Mi ascolti Luca…”
“Se vuole procediamo con la registrazione?”
“Ne è proprio sicuro?”
“Certo!”
“Allora registri pure…”
Luca attacca con una tiritera velocissima che suona più o meno così: “kjhsòyoò hhjshklg jhyqPàùQE IULHSLH YHGJJH hhhlfhl hh. Dà il suo consenso?”
“Una cippa! Ho un paio di notizie per lei: innanzitutto AEM non esiste più e quindi mi sto chiedendo “da dove caspita mi sta chiamando costui?”. Ma facciamo finta che esista ancora e a questo punto le chiedo: lo sa da quanti anni AEM non emette direttamente fatture agli utenti? E poi guardi, per tagliare corto, malgrado le perdite di rete sto pagando 6 centesimi al kw, ovvero meno di quanto mi chiede lei”
“Non è possibile, io le garantisco che risparmierebbe almeno il 30%… Le mando il consulente.”
“Un consulente di AEM di Torino?”
“Certo!”
“E daje… Ma se AEM non esiste più! E poi come mai, se è vero che chiama da Torino, il prefisso che mi compare sul display non è 011??? Ahhh LucaLucaLuca… Luca… Lucaaaa”.

Luca ha riattaccato e starà già raccontando le sue fandonie a qualcun altro e purtroppo qualcuno che ci casca lo troverà di sicuro.
Qualcuno ha qualche esperienza da raccontare?

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

La tua attività

Domande?

I dati saranno utilizzati esclusivamente per rispondere a questa richiesta. Procedendo con l'invio, dichiari di aver letto e di accettare le condizioni POLICY COOKIE
ACCETTO